Test dei colori e della tipologia di pelo

I grandi passi in avanti nell’ambito della ricerca genetica ci permettono di conoscere con estrema precisione i geni che regolano il colore del mantello e la lunghezza del pelo. Questioni fondamentali per la saluta dei nostri cani.

Test dei colori e del pelo

Leggi di seguito in cosa consiste

Test dei colori nel cane e del pelo

Grazie al perfezionamento delle tecniche di biologia molecolare oggi è possibile effettuare test specifici sui diversi locus che regolano la colorazione dei mantelli dei cani e della loro tipologia di pelo.

Tali test risultano spesso fondamentali per alcune razze per evitare accoppiamenti che potrebbero dare alla luce cuccioli con malformazioni più o meno gravi. Le cellule pigmentarie hanno un ruolo importantissimo nello sviluppo di alcuni organi come ad esempio l’apparato uditivo e visivo. Sono inoltre estremamente utili per evitare la nascita di cuccioli che potrebbero avere colorazioni o tipologie di pelo non desiderati nello standard.

Di seguito i test che DnaCani.it può eseguire sui vostri cani.

  • A-Locus (Agouti) Regola la distribuzione del colore chiaro/scuro
  • B-Locus (marrone, cioccolato, fegato, può causare a tutti i pigmenti neri un colore marrone)
  • Curly (pelo arricciato)
  • D-Locus (Diluizione – influenza la distribuzione di tutti i pigmenti che provocano la diluizione del colore del mantello. Nomi comuni per i colori originati dal D-locus sono: blu, grigio, crema, lilla, argento, carbone, champagne, ecc..)
  • E-Locus (Giallo, Limone, crema, rosso, albicocca)
  • EG-Locus (Domino-Grizzle, specifico per Saluki, Afgano)
  • EH-Locus Zobel (L’EH-locus è una variante del E-locus causa un modello distinto del mantello chiamato sable o zibellino nel Cocker Spaniels)
  • EM-Locus (Maschera nera, è una variante del E-locus che provoca una maschera scura ed è visibile solo su sfondo chiaro)
  • Furnishing (pelo ruvido o lungo – mantello diverso da quello caratteristico con zampe e muso a pelo corto rispetto al resto del corpo che non presenta il classico ricciolo)
  • H-Locus (Arlecchino – in combinazione con il M-locus provoca un pattern irregolare nero e bianco chiamato arlecchino)
  • Hairlessness (Mancanza di pelo, Chinese Crested, Mexikan hairless Dog, Perivian Hailess Dog)
  • Improper coat
  • K-Locus (porta verso un colore solido del mantello nelle aree pigmentate. Il modello del brindle, che non può essere testato, si trova anche in questo locus)
  • Lunghezza del pelo (Pelo corto/lungo)
  • M-Locus (Merle, cryptic merle, atipic merle)
  • Mutazione Panda (Pastore tedesco)
  • S-Locus (provoca la comparsa di bianca assemmetrico di diverse dimensioni. Nomi comuni per i colori originati dal S-locus sono: piebald, bianco macchiato, tricolore, mottle, )
  • Saddle tan (Basset hound, Welsh corgi)
© Copyright - TEST DNA CANI della DR. CATERINA RALLO - P.I. 03080980836 - C.F. rllcrn77r61d423b - Sito realizzato da Marco Rosetti